Blog di informazione

Influenza in gravidanza

Con l’arrivo delle stagioni fredde, anche l’influenza si avvicina inesorabilmente. Se di per se non è un problema particolarmente pericoloso per il bambino, l’influenza in gravidanza può dare alcune complicanze alla mamma. Ecco che i medici solitamente consigliano il vaccino passati i primi tre mesi.

Come i medici hanno più volte sottolineato, l’influenza non crea problemi particolari al nascituro. Non vi sono quindi problemi di malformazioni o aborto. Però, se teniamo in considerazione che di per se il periodo della gravidanza è già piuttosto sensibile, l’ideale sarebbe non aggravare la situazione non prevenendo tempestivamente i virus influenzali.

Durante la gravidanza il feto cresce continuamente e il corpo della madre muta, le difese scendono e il rischio di contrarre alcuni virus aumenta.

Come prevenire l’influenza

  • Massima igiene, anche più del solito. Si perché l’influenza si trasmette quando entra in contatto con le vie respiratorie. Alcune regole da seguire quindi, sono il lavarsi molto spesso le mani, evitare i luoghi molto affollati e, quando ciò non fosse possibile evitarlo, indossare una mascherina.
  • Vaccino. E’ senza dubbio la scelta più saggia. I dottori ricordano che la si può fare tranquillamente per prevenire l’influenza in gravidanza. Per essere però particolarmente prudenti, è bene farlo solo passato il primo trimestre. In realtà si tratta più di uno scrupolo visto che non vi sono comunque mai stati rischi di aborto per un vaccino. Una prevenzione che provoca effetti collaterali come febbre solo nell’1% dei casi, mentre nel 10% dei casi può provocare del dolore nella zona di inoculazione.

E se l’influenza in gravidanza ormai è arrivata? Come si cura?

I medici consigliano prima di tutto di non muoversi da casa fino a quando i sintomi non sono del tutto scomparsi. Cioè per circa una settimana. In questo modo si offre al corpo tutto il tempo di cui ha bisogno. Se in condizioni normali una persona ignorerebbe ad esempio tosse e raffreddore per non perdere giorni di lavoro, con l’influenza in gravidanza è bene non rischiare di aggravare la situazione. L’influenza deve seguire quasi sempre il suo percorso ed è bene lasciare che sia il corpo a debellarla.

Per quanto riguarda la febbre, per abbassarla o alleviare i dolori, il farmaco in gravidanza consigliato solitamente dai dottori è il paracetamolo. Tuttavia deve essere assunto solo dopo che il medico l’ha ritenuto adatto. Inoltre bisogna che il dottore monitorizzi l’andamento dell’influenza perché, qualora la febbre non passasse, sarà necessario iniziare una cura di antibiotici.

Tagged with:

Lascia un commento