Blog di informazione

Gli arredi naturali sono costosi

Negli ultimi anni il tema dell’inquinamento ci interessa sempre più da vicino: le città sono inquinate, lo smog è dappertutto e spesso le municipalità suggeriscono di non far giocare i bambini all’aperto. Il crescente utilizzo di vernici, tessuti e mobili prodotti con materie prime di origine sintetica hanno però portato i prodotti nocivi anche in casa. Per contenere questo dilagare di inquinamento in casa si può pensare di tornare sui nostri passi, ricordandoci le materie prime utilizzate dai nostri nonni, anche per l’arredamento.

Il legno


Una tra le materie prime più bistrattate oggi è il legno. Sempre meno mobili sono in questo materiale, che viene spesso sostituito da plastiche, metalli o da conglomerati di trucioli e resine, che possono esalare nell’ambiente sostanze altamente tossiche. Per evitare tutto questo basterebbe cercare di avere in casa una buona parte di mobili in legno non laccato, ricoperto con cere naturali, che lo mantengono bello e piacevole per lunghi decenni.

Si ma, quanto costa?


Si tende a pensare che un mobile preparato con materie prime naturali sia più costoso di uno originato da materiale composito con collanti, plastiche ed altre sostanze inquinanti e non riciclabili. Nella realtà non è obbligatoriamente così, basta scegliere dei legni duri e compatti, ma non particolarmente pregiati, come quelli delle conifere ad esempio.

Tagliare gli alberi è dannoso per l’ambiente


Questa affermazione non è del tutto reale. Spesso si tende a pensare che coloro che procurano il legname per l’industria siano degli scriteriati che abbattono le foreste secolari del sud America o gli ultimi antichi boschi europei. Nella realtà il 90% del legno utilizzato nelle aziende europee proviene da piantagioni di alberi, che sono stati appositamente posti a dimora per questo scopo. Proprio come si raccoglie il grano dal campo, ogni 5-8 anni sir accolgono abeti o pioppi, che verranno sostituiti da nuovi esemplari. Queste piantagioni producono anche molta legna per tutto l’arco della loro vita, visto che vanno necessariamente potate nel corso degli anni.

La certezza di un mobile naturale


Molte aziende oggi propongono mobili prodotti con materie prime totalmente vegetali o naturali, senza solventi chimici dannosi per la salute, che non immettono sostanze tossiche nell’ambiente. Non tutti questi prodotti sono a buon mercato, ma alcuni lo sono, perché il legno di alcune piante non è particolarmente costoso. Volendo però si può anche pensare di contattare un artigiano falegname, che saprà consigliarci sulle essenze da utilizzare e a cui potremo chiedere di usare, per la copertura del legno, solo prodotti non tossici. Potete trovare molti consigli anche su http://casa.antennedigrillo.com/
.

Tagged with:

Lascia un commento