Blog di informazione

Qualche informazione sul frazionamento catastale

Il catasto è l’inventario di tutti i fabbricati e i terreni presenti sul territorio italiano, di cui sono indicati una serie di dati, tra cui le generalità dei proprietari, l’ubicazione nello spazio, la consistenza e le planimetrie. Quando si effettuano delle modifiche sostanziali a tali caratteristiche, è obbligatorio farne comunicazione presso gli uffici territoriali dell’edilizia.

Tipi di modifiche


Una delle procedure che avvengono con maggiore frequenza è il frazionamento catastale. Si tratta della divisione di un immobile in diverse unità, ognuna delle quali può avere un diverso proprietario, oppure possono rimanere tutte dello stesso, a seconda dei casi. Il frazionamento catastale deve avvenire prima dell’effettivo frazionamento degli immobili; tale operazione viene effettuata per diversi motivi, il primo dei quali è in genere il decesso del proprietario originario, con conseguente suddivisione dei beni immobili tra gli eredi.

frazionamento-catastale

Come si fa un frazionamento


Il frazionamento di un bene immobile deve avvenire in modo che ogni singola frazione rispetti le caratteristiche prescritte dalla legge per il tipo di struttura che si intende predisporre. Ad esempio, se si vuole suddividere in due un singolo appartamento, sarà necessario fare in modo che in entrambe le unità sia disponibile una cucina, almeno un bagno e un ingresso. Per fare tali lavori può essere necessario modificare fortemente la struttura interna dell’abitazione, cosa che necessita di un’autorizzazione da parte del comune in cui si trova l’immobile. Tali operazioni possono anche essere soggette al pagamento degli oneri di urbanizzazione. Se l’appartamento si trova in un condominio è importante verificare che il regolamento renda possibile effettuare tutte le modifiche necessarie.

Il frazionamento in comune


Per poter svolgere il frazionamento è necessario presentare in comune un progetto dettagliato delle modifiche da effettuare; a tale scopo è importante contattare un tecnico in grado di svolgere il lavoro al meglio. I lavori potranno essere effettuati solo dopo aver ottenuto tutti i permessi necessarie  quindi dopo che il frazionamento catastale è stato avviato.

Motivazioni per effettuare un frazionamento


Oltre che nel caso di suddivisioni di beni immobili da parte degli eredi, può capitare che il proprietario decida di frazionare una o più sue proprietà. Questo spesso avviene nelle grandi città, dove il prezzo al metro quadrato di un appartamento di dimensioni molto ampie tende ad essere inferiore rispetto a quello di appartamenti di dimensioni più modeste. Prima di avviare il frazionamento conviene però calcolare l’opportunità di tale operazione, verificando che l’aumento di valore delle singole unità sia maggiore rispetto alle spese da affrontare.

Lascia un commento