Blog di informazione

Quando è necessario contattare l’imbianchino

Le pareti di casa tendono con il tempo a deteriorarsi. Ogni abitazione è una situazione peculiare a sé stante, quindi non è possibile indicare un tempo massimo entro cui è opportuno ripetere l’imbiancatura. Come si trova sulle pagine di http://www.imbianchino.roma.it/ però, è possibile notare alcuni segni di deterioramento, che ci spingono a ripetere l’imbiancatura, solo in una stanza, o nell’intera abitazione.

Le stanze che si deteriorano più rapidamente


Non tutte le stanze della casa hanno un utilizzo identico, e alcune tendono a rovinarsi più rapidamente di altre. La cucina è sicuramente il primo ambiente le cui pareti risentono delle settimane che passano, soprattutto nel caso in cui si ami cucinare spesso, magari preparando bolliti e sughi, che liberano nell’aria una notevole quantità di umidità. Per cucinare al meglio è sempre importante accendere la cappa aspirante; in questo modo si aspira buona parte dell’umidità prodotta dai cibi in cottura, evitando così di rovinare le pareti e anche i mobili. Anche in bagno il problema è similare: il calore prodotto durante una doccia o un lungo bagno liberano nell’aria una grande quantità di vapore acqueo, e favoriscono la creazione di condensa sulle pareti. Inoltre, sia in bagno sia in cucina capita di sporcare maggiormente le superfici, con i prodotti che si utilizzano per la pulizia, o con il cibo, il vino o altri fluidi in cucina. Questo porta spesso a dover ricontattare l’imbianchino ogni due anni, o anche meno.

imbianchino a roma

Problemi idraulici


Altre motivazioni che possono portare a degli interventi anticipati rispetto a quanto programmato sono in genere dovuti all’impianto idraulico di casa. Uno sgocciolio che causa macchie di muffa deve essere riparato quanto prima, senza dimenticare di ridipingere la parete incriminata. In queste situazioni può essere necessario imbiancare solo piccole zone della casa, ma a volte è importane contattare anche i vicini di casa, nelle cui abitazioni potrebbe essersi insidiata l’acqua, proveniente dalle nostre tubature.

Problemi di aerazione


Un’altra problematica che causa notevoli danni alle pareti è la mancanza di aerazione; in situazioni critiche si possono formare sui muri strati di polvere, o anche formazioni di muffa scura. Per evitare che questi depositi si notino conviene procedere periodicamente, spolverando l’intera parete. Se si utilizzano rivestimenti con smalti lavabili, o con prodotti come lo stucco veneziano, tali depositi possono essere rimossi totalmente facendo tornare la parete al suo splendore originario, senza bisogno di intervenire con una nuova imbiancatura.

Lascia un commento