Blog di informazione

Piattaforma elevatrice: come superare le barriere architettoniche

Una piattaforma elevatrice è un sistema motorizzato che permette di superare dei dislivelli, anche molto elevati, anche con una sedia a rotelle. Contrariamente a quanto avviene con un ascensore, la piattaforma elevatrice è aperta, anche se ha in genere delle sponde di protezione, in modo da evitare che la sedia a rotelle posta su di essa possa cadere lateralmente.

Dove si installano

Generalmente le piattaforme elevatrici si installano in zone degli edifici dove è necessario superare un dislivello senza la possibilità di posizionarvi una rampa di accesso. Sono vari gli ingressi in cui è presente qualche scalino, posto in un ingresso di dimensioni contenute o anche minime. In queste situazioni un disabile non ha la possibilità di accedere ai piani superiori, perché senza l’aiuto di qualcuno non potrà superare il dislivello presente. In alcuni casi dopo il dislivello può essere presente anche un ascensore, che facilita la continuazione della salita; senza una piattaforma elevatrice però il disabile si ferma all’esterno dell’edificio.

Come funzionano

Le piattaforme elevatrici sono movimentante da un motore elettrico, che si alimenta con la rete della casa. Possono essere posizionate anche in luoghi di dimensioni ristrette e si sfruttano anche negli edifici in cui sarebbe impossibile installare un montascale a pedana, o anche a sedile. Alcuni modelli di piattaforma elevatrice sono studiati per un uso interno, da posizionare all’ingresso di un’abitazione, in modo da far superare al disabile dislivelli in genere contenuti, inferiori al metro. Altri modelli invece sono progettati in modo da poter rimanere all’aperto, totalmente esposti alle intemperie. Si possono scegliere anche piattaforme che possono superare dislivelli elevati, ad esempio giungere ad uno dei piani superiori della casa. In genere si utilizzano nelle situazioni in cui il vano scale sia molto ristretto, cosa che costringe il disabile a raggiungere i piani superiori passando per i ballatoi esterni, o per i terrazzi della casa.

Manovrare una piattaforma elevatrice

Anche dal punto di vista della manovrabilità le piattaforme elevatrici non sono tutte uguali, in quanto alcuni modelli possono essere utilizzati da chi le occupa, altri invece necessitano che una seconda persona rimanga a terra per poter utilizzare i comandi. Alcune hanno ampio spazio e l’accompagnatore può salire insieme al disabile, mentre altre sono di dimensioni più ristrette. La scelta dipende da una serie di fattori, tra cui le dimensioni dell’edificio in cui si dovrà installare il sistema di sollevamento. Per scegliere quello giusto è opportuno rivolgersi ad un professionista del settore, perché effettui un sopralluogo nell’edificio dell’installazione.

Lascia un commento