Blog di informazione

I consigli per chi usa la sigaretta elettronica

Usare la sigaretta elettronica è un’abitudine relativamente priva di rischi e pericoli, conviene però ricordarsi alcune norme, che permettono di rendere questo passatempo più piacevole e molto meno dannoso nel tempo. Sul sito www.svapomatto.org sono disponibili ulteriori consigli per chi comincia oggi a svapare.

Come usare la sigaretta elettronica


Le sigarette elettroniche hanno il vantaggio di non essere dannose quanto le tradizionali bionde. Visto che il liquido da cui si ottiene il “fumo”, in realtà vapore, non viene bruciato, non si ha formazione di composti tossici o pericolosi per la salute. Conviene però ricordare che un utilizzo eccessivamente rapido e boccate troppo vicine tra loro possono portare all’irritazione delle papille gustative e delle mucose che ricoprono la bocca. Dopo alcuni minuti di boccate intense e rapide si percepisce una fastidiosa sensazione di bruciore e diviene per lo più impossibile riuscire a percepire i sapori. Questa sensazione è del tutto reversibile, e in genere dura pochi minuti. L’abitudine però ad utilizzare le sigarette elettroniche in questo modo non solo rende poco piacevole l’esperienza, ma può essere anche dannosa per la salute della bocca. Conviene quindi fare delle boccate lente e prolungate, lasciando qualche minuto di spazio ogni 3-5 boccate. Questo permette non solo di ripulire la bocca, ma anche di evitare che la resistenza dell’e-cig si surriscaldi.

La temperatura di svapo


ciò che differenzia profondamente le bionde dalle sigarette elettroniche è la temperatura. Le prime bruciano il tabacco, le seconde invece scaldano il liquido al loro interno, vaporizzandolo in sottili e minuscole particelle, un po’ come avviene nell’apparecchiatura per i trattamenti di aerosol. Con l’utilizzo prolungato però la resistenza dell’e-cig può surriscaldarsi, fino ad arrivare ad iniziare la combustione del liquido che contiene. Il surriscaldamento si può verificare anche nelle e-cig munite di regolatore di voltaggio. Questo non deve mai avvenire, perché si rischia di inalare un vapore tossico, che può portare a problematiche molto simili a quelle correlate al fumo di sigaretta.

La nicotina


Il liquido delle e-cig può contenere nicotina; la presenza di questa sostanza deve essere indicata sul flacone ed è standardizzata e considerata per uso proprio del dispositivo in cui la si inserisce. Se si scalda eccessivamente il liquido la nicotina può essere più facilmente e rapidamente assorbita dall’organismo. Allo stesso modo se si inspira molto rapidamente e per lungo tempo il vapore può succedere di assorbire quantità eccessive di nicotina. Anche questo non deve accadere perché si rischia di assumere dosaggi eccessivi di tale sostanza, che possono portare a effetti collaterali anche gravi.

Lascia un commento